Hey Mr Dj: Intervista a DJ Flappo (SOS Sound of Soul – Vienna)

8 Nov

Presentiamo il primo dj ospite del Get Smart Roma Weekender (27-28-29 Gennaio 2016).

 

flappo2ITALIANO

Quando hai iniziato a girare nella scena ?
Negli anni 80 a Vienna chiunque apparteneva ad una scena. Nella mia scuola c’erano mods, skins, teds e Popper. Io ero un Teddy Boy, ma la maggior parte dei miei amici erano mods, e così nel 1986 avvenne il cambiamento e diventai un mod. Era molto facile in quegli anni.

Com’è iniziata la tua carriera da dj ?
Colleziono dischi in vinile dal 1982. Mio padre mi diede un giradischi e tre Lp: Chuck Berry, The Beatles e The Doors. Nel 1988 io ed altre persone abbiamo dato il via al nostro primo club a Vienna dove passavamo musica Ska, Power Pop e Northern Soul. Avevo molti dischi della Kent e proprio per questo motivo ero responsabile dei passaggi Soul della serata. Grazie a Pat Brady e la possibilità di ordinare dischi per posta tramite lui, la mia collezione crebbe istantaneamente.

Come descrivi i tuoi dj sets?
Il mio motto è “ suono per il pubblico “. Devo anche dire che non mi piace molto la divisione in Soul, Beat, Reggae, etc. Un buon set per me dovrebbe essere eccitante e coerente seguendo un filo logico, pur sconfinando in diversi generi.

Qual è la tua definizione di “mod” ?
Non è una domanda semplice a cui rispondere, perché associo il termine “mod” ad un modo di vivere la vita. Essere mod per me non è restare attaccati al passato in modo chiuso e introverso, al contrario è un modo di vivere “cosmopolita” , aperto al nuovo. Ma ad essere onesto, ha a che fare soprattutto con l’eleganza, il divertimento, la musica inglese e gli scooter italiani.

5 brani che ci farai sentire a Roma:
Kurt Harris – Emperor of my baby’s heart
Maria Dallas – Ambush
J.J Jackson – Oo-Ma-Liddi
Ernie Washington – Lonesome Shack

ENGLISH

When did you get into the scene?
In the 1980s everyone was in any scene in Vienna. In my school there were mods, skins, Teds and Popper. I was mid 1980 Ted, but most of my friends were mods, so I have changed the scene in 1986 and was Mod. Was very easy in this years.

How did your dj career start?
I collect records since 1982. My father gave me a record player and three LPs: Chuck Berry, The Beatles and The Doors. In 1988 we started to run our first own club in Vienna with British ska, Power Pop and Northern Soul. I had a lot of Kent Samplers and therefore I was responsible for the Soul part. Thanks to Pat Brady and his mailorder my collection grew steadily.

How will you describe your dj sets?
My primary motto is, I play for the audience. Also, I do not like so much the division in Soul, Beat, Reggae, etc. A good set must uplifting and be round, but it can also exceed the genre borders.

What is your definition of “mod”?
This question is not as easy to answer, because I consider Mod as way of life. For me Mod isn’t conservative and introverted, on the contrary it’s a cosmopolitan lifestyle. But be honest, it runs all about Smart & Clean, Fun, British music and Italian Scooters.

5 tunes you plan to play in Rome:
Kurt Harris – Emperor of my baby’s heart
Maria Dallas – “Ambush”
J.J Jackson – Oo-Ma-Liddi
Ernie Washington Lonesome Shack
James Royal – The House Of Jack

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: